● Perché questo libro?

Il progetto è nato soprattutto grazie alle chiacchierate con gli amici che condividono con me la stessa passione, volevamo costruire un libro di giardinaggio che non abbiamo mai trovato nelle librerie

Quel che ci troviamo spesso a dire è che:

  • visitando giardini si imparano un sacco cose, ancora di più quando la visita è guidata da chi l’ha voluto, progettato e se ne prende cura.
  • i libri di giardinaggio sono in genere noiosi, siamo un po’ stufi di leggere manuali, ci piacciono i volumi con tante belle foto e quelli che riescono a darci nuovi stimoli e spunti.
  • consultiamo anche i libri inglesi, in questo caso la scelta è più ampia, si trovano testi che insegnano come accostare i colori, come seguire il ritmo delle stagioni con piante sempre interessanti, come sfruttare anche gli angoli più difficili del giardino… ma sono utili solo fino a un certo punto: il nostro clima è ben diverso da quello britannico.
  • le riviste di giardinaggio sono in gran parte farcite di pubblicità, ci mostrano irraggiungibili giardini da sogno, difficile trovare spunti per una persona normale. Io credo invece che il giardinaggio negli ultimi anni sia diventato anche un fenomeno di massa. L’hanno capito gli organizzatori delle fiere florovivaistiche che sono in aumento e sempre affollate, i vivaisti di qualità che ricercano e propongono piante sempre più affascinanti, i forum, i garden center e persino i discount.
  • forum e blog: ce ne sono tanti, alcuni sono seri, gestiti da persone competenti e capaci di comunicare, altri meno, però bisogna ammettere che dedicando un po’ di tempo alla navigazione si possono scovare siti interessanti. In ogni caso stare al computer, al tablet o peggio ancora… al telefonino non è così comodo e piacevole come sfogliare un libro, magari in giardino sulla nostra sedia sdraio preferita.

IMG_0716

Da questo insieme di desideri ed esplorazioni, è nata l’idea di un libro che raccogliesse storie di «giardinaggio reale» nel Nord Italia. Una piccola selezione di giardini molto eterogenei, raccontati non solo da professionisti, ma anche da persone comuni, con esperienze e prospettive sul giardinaggio diverse tra loro. Un condensato di idee, ricordi, consigli, spunti e piacevoli visioni.

Abbiamo cercato di mettere su carta non tanto le regole – nei nostri paradisi privati a volte le trasgrediamo allegramente e consapevolmente – , quanto le piante, le circostanze e gli accostamenti che ci hanno ispirati, nella speranza che possano essere di stimolo per qualcun altro. Ecco allora che nella rassegna compariranno anche giardini caotici, disordinati, non troppo curati: sono meno interessanti rispetto a quelli progettati e accuditi alla perfezione? Io dico di no, spesso rivelano una personalità affascinante e raccontano storie di persone che si divertono a provare, sperimentare, senza aver timore di fare errori.

Con parole e immagini abbiamo cercato di illustrare, il modo in cui ognuno di noi ha pensato e creato il proprio giardino, adattandosi agli spazi e al paesaggio, inseguendo suggestioni e necessità pratiche, con l’intento di offrire a chi ci legge un variegato ventaglio di possibilità da applicare e modificare a piacere.

A questo proposito c’è una cosa che vi chiedo di perdonare, della quale mi assumo tutta la responsabilità: di aver ignorato giardini e autori che sarebbero stati preziosi per questo libro. Non sono una professionista del settore, ma sono molto curiosa: giardinaggio, giardini e giardinieri riempiono buona parte del mio tempo libero. Mi sono circondata di alcuni amici e ho scandagliato il web a caccia di persone che potessero arricchire il progetto. Mentre la selezione era in corso arrivavano nuove segnalazioni, comparivano appassionati che avrei voluto nella squadra e di sicuro altri ancora ne incontrerò lungo il cammino. Spero che questa edizione abbia successo, così faremo il bis!

Laura


5 thoughts on “● Perché questo libro?

  1. Ho scoperto da poco questo blog e mi piace molto perché riportate esperienze dirette. Avrei una domanda: gli articoli che trovo pubblicati qui sono gli stessi del libro?

    Mi piace

    1. Franca, grazie per i complimenti, i nostri interventi sul blog hanno lo scopo di approfondire alcuni argomenti trattati nel libro, di raccontare l’evoluzione dei nostri giardini e della nostra passione, ma non ripetono ciò che si trova nel Giardino svelato.

      Il libro ha un respiro decisamente più ampio e raccoglie le esperienze di 12 persone diverse.
      Per avere un parere imparziale, consiglio Amazon, dove è possibile trovare parecchie recensioni:
      https://www.amazon.it/giardino-Giardinieri-appassionati-raccontano-inventare/dp/8879041975

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...