Conoscete Nozomi?

Laura Caratti – Nozomi… è una giapponesina minuta, molto graziosa che è arrivata nel mio giardino grazie al regalo di un’amica che di rose se ne intende e che conosce bene i miei gusti. Tohru Onodera l’ibridatore che nel 1968 che l’ha creata, l’ha chiamata “Nozomi” per ricordare la triste storia di sua nipote che…

Pubblicità

Il magico potere del riordino… nel deposito/magazzino attrezzi

Spunti per organizzare uno spazio di lavoro accogliente e gradevole con un occhio di riguardo alla funzionalità. (Daniela e Laura) Daniela: ho realizzato il mio “deposito/magazzino attrezzi” quasi contemporaneamente a Laura, è stato divertente per noi scoprire che entrambe sentivamo la necessità di avere uno spazio ben organizzato e funzionale che si integrasse gradevolmente con…

Colori d’autunno

di  Maddalena Piccinini e Filippo Guglielmo Autunno, ovvero la seconda primavera. Dopo la pausa estiva di caldo e arsura, finalmente è arrivata la stagione delle bacche, delle zucche, dei settembrini, dei colori caldi, delle seconde e terze fioriture delle rose più generose, delle mele e delle nespole da mettere via per l’inverno. E’ vero che…

La nascita del mio “laboratorio”

Nel post precedente ho parlato della compostiera, che se vogliamo, è un po’ l’intestino del giardino, ora invece mostrerò il “cuore”, ovvero il laboratorio. Il laboratorio non è sempre stato così, nella foto a sinistra si vede la situazione prima che mi decidessi ad affrontare il disordine che avevo accumulato in breve tempo. Conteneva cose utili, ma bisognava…

Le prime impressioni, condivisioni, recensioni

Il libro è uscito solo una dozzina di giorni fa, entusiasmo alle stelle! Non ci aspettavamo un’accoglienza così calorosa… La prima recensione è stata quella di Mimma Pallavicini Questo libro secondo me è importante perché doppia su carta quel che sta avvenendo nei blog su internet: porta una ventata di freschezza e una testimonianza vera e…

Cercasi/Offresi consigli verdi per EXPO

Ci sono stata due giorni fa, abbastanza per caso…  chissà perché non mi attraeva ma mi sono unita ad alcuni amici che ci andavano ho sbagliato tutto perché sono andata impreparata, con un mal di testa feroce che non mi ha abbandonata per tutto il giorno e nella settimana sbagliata perché c’era proprio tanta gente…