A novembre le rose possono cambiare casa

In questi giorni Filippo e il nostro aiutante Giorgio hanno fatto parecchi lavori, molte rose sono state espiantate e collocate altrove, ed altre − acquistate sia in vaso sia a radice nuda − vengono man mano  inserite al loro posto.

Le regole del giardinaggio dicono che non si dovrebbero piantare rose in un terreno che già aveva ospitato altre rose, una norma ardua da mettere in pratica nel nostro giardino che ne raccoglie più di 400.
Ma questa difficoltà può essere superata con qualche accorgimento, noi seguiamo i consigli del vivaio La Campanella, leader nel settore rose

Le rose non dovrebbero essere piantate dove erano presenti altre rose. Se non si può fare in altro modo è necessario cambiare il terreno per almeno 50 cm di profondità. Può essere sufficiente scavare e togliere 1-2 carriole di terra, portarla in un altro posto del giardino da dove prelevare la terra nuova. In pratica si tratta di fare uno scambio di terreno. La terra tolta dove c’era la rosa vecchia non è terra esaurita: è solamente stanca per le rose, ma per qualsiasi altra pianta non ha problemi. La buca sarà di almeno cm 40×40 e profonda altrettanto (più grande se l’apparato radicale è molto sviluppato). Mescolare la terra del fondo della buca con una o due palate di terriccio, un concime organico (letame maturo o stallatico disidratato). Sistemare la pianta nella buca in modo che il punto di innesto arrivi a 1-2 cm sotto il livello del terreno.

Oltre a fare quanto sopra descritto, per precauzione aggiungiamo nella buca anche qualche manciata di zolfo, che serve sia per disinfettare il terreno, sia per acidificarlo, perché purtroppo nel nostro terreno argilloso ci sono varie zone di calcare, che non tutte le rose sopportano.
Con l’aggiunta di zolfo riusciamo a sconfiggere la clorosi che deriva appunto dal troppo calcare presente nel terreno.

espianto-di-una-vecchia-rosa-gloire-de-ducher-che-verra-reimpiantata-in-un-luogo-piu-soleggiato-copia
Espianto di una vecchia rosa Gloire de Ducher che verrà reimpiantata in un luogo piu soleggiato. Buca pronta con zolfo e letame in attesa di ospitare una nuova rosa.
rose-collocate-al-posto-di-altre-dopo-aver-cambiato-il-terreno-ed-aver-disinfettato-con-zolfo-e-concimato-con-letame
Quattro nuove rose (Lichfield angel) sono state piantate al posto delle  Winchester Cathedral. Il terreno è stato completamente cambiato fino a una profondità di oltre 60 cm, ne è stato inserito di nuovo preso da altre zone del giardino, ammendato con letame e zolfo.

Oltre ai trapianti, in questo periodo concimiamo le rose con letame maturo che si disferà con le piogge e la neve invernali e servirà a dar vigore alle piante in primavera, quando la rimanenza verrà completamente interrata con la vanga.

letame-al-piede-delle-rose
Letame al piede delle rose

Prima che la terra si indurisca vorremmo piantare tutti i nuovi acquisti, non solo rose, ma anche euchere e sedum.

sedum-e-euchere-da-piantare

ombrelloni-da-spiaggia-oppure-olenadri-coperti-da-tessuto-non-tessuto
No, non sono fantasmi, e neppure rose… sono gli oleandri imbaccuccati con tessuto non tessuto

In questo periodo le giornate sono belle ma fa parecchio freddo, e di notte siamo quasi sotto zero.

Ma va bene così, si sa che gli inverni freddi disinfettano le piante e anche i giardinieri che le coltivano…

Maddalena Piccinini

Annunci

12 thoughts on “A novembre le rose possono cambiare casa

    1. Grazie Teresa e Claudia.Abbiamo constatato che lo zolfo risolve il problema della clorosi più efficacemente di tante innaffiature col solfato di ferro . Nelle rose già impiantate va sparso al piede e poi interrato leggermente con una vanga. Le piogge autunnali lo scioglieranno nel terreno .

      Mi piace

  1. Merci pour vos bons conseils de plantation des rosiers ,ici chez moi c’est la bonne période également dans mon Nord de la France avec une terre argileuse et beaucoup d’amour à la plantation du compost et bien voilà le printemps et l’été nos rosiers seront un pur bonheu pour nous .
    Très belle journée .
    Emmanuelle

    Liked by 1 persona

  2. Grazie Emmanuelle per il tuo gentile commento. Io non parlo francese ma mi sono aiutata con Google traduttore. Penso che il clima del nord della Francia sia più o meno come il nostro, ora scopro che lo è anche il terreno, e sono contenta che i nostri piccoli consiglio possano aiutare anche te.
    Buona domenica

    Mi piace

    1. Je traduit également votre blog avec Google une belle aubaine pour suivre votre blog ,très beau dimanche à vous et merci de votre retour de commentaire.
      Emmanuelle

      Mi piace

  3. Ottimo, ottimo!!!! Sono dei consigli preziosi i vostri per me che adoro le rose. Ho già impiantato diversi rosai nel mio giovane giardino!
    Dovrò acquistare lo zolfo…
    Grazie infinite per tutto!!!

    Mi piace

  4. Qui ci sono alcuni commenti arrivati su FB:

    Lucia Persini: Grazie ♡♡♡

    Rossella Versari: Un saluto e un grazie a Maddalena, a Filippo ed al loro bellissimo giardino, che ho visitato qualche anno fa. E che non è escluso torni a rivedere!

    Rosanna Bergomi: grazie per i consigli condivisi. Ho saputo come mettere una rosa al posto di un’altra rosa; azione per me vietata. Grazie ancora

    Teresa Luciano: Grazie Maddalena e Filippo, peccato non avervi qui con noi 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...