Asarina scadens, una piccola rampicante poco conosciuta

Alcune piante stagionali sono per me irrinunciabili, l’Asarina scadens è una di queste, prima di tutto per il suo periodo di fioritura che in genere copre settembre-ottobre per arrivare a novembre (gelate permettendo).
Poi perché si dissemina autonomamente ma non è invadente: trova angolini che nessuno si sognerebbe mai di colonizzare. Ha un portamento leggero, fiori piccoli e molto colorati che assomigliano a quelli dell’Antirrhinum, le sue foglie sono inconfondibili, perciò non corro il rischio di estirparla per errore.

asarina-p1480996

Primo piano dei fiori a trombetta.

E’ originaria dell’America centrale e appartiene alla famiglia delle scrophulariaceae, nell’Italia del nord può essere coltivata come annuale, anche se ho l’impressione che alcune delle mie piantine riescano a superare l’inverno quando il clima non è troppo rigido.
Dico questo perché devo ammettere che, da quando l’ho seminata la prima volta alcuni anni fa, spesso mi scordo completamente della sua esistenza per poi ritrovarmela qua e là negli angoli più impensati scelti da lei.

asarina-schermata-2016-09-27-a-15-39-57

L’esemplare nato quest’anno in una crepa, ho avvicinato un rametto secco di melograno per fornire appigli alla sua arrampicata.  A destra dettaglio delle foglie.

In base alla mia esperienza posso dire predilige la ghiaia, ma quest’anno una piantina è nata addirittura in una crepa del cemento, preferisce posizioni semiombreggiate perché soffre la siccità, detesta essere maneggiata e trapiantata.

Si può utilizzare come pianta ricadente in vasi o panieri appesi ma io non ci sono mai riuscita proprio a causa della sua avversione ai trapianti, per coltivarla in questo modo andrebbe seminata appositamente in vasetti monoporzione per poterla poi inserire nelle composizioni.

Laura Caratti

vivaio-laboratorio-p1420987

L’asarina scadens è spuntata anche nel mio laboratorio fra la ghiaia. Lascerò cadere i semi in modo da rivederla l’anno prossimo.

p1490344

Annunci

5 pensieri su “Asarina scadens, una piccola rampicante poco conosciuta

  1. Che dire anche di questa deliziosa rampicante, un po’ schiva e ribelle? L’Asarina scadens sceglie lei dove nascere e svilupparsi così gradevolmente!!! Ho una passione per i rampicanti… io ho diffuso molta Ipomea, ma ora che siamo in autunno, povera, si sta seccando!!! Quindi ora sono costretta a toglierla con grande fatica, durante l’estate era lussureggiante e splendente con le sue campanelle variamente colorate! Ma io qui a Pomezia dove potrei trovare la graziosa e riservata Asarina?

    Mi piace

    • Ho ricevuto i semi in regalo partecipando alla Banca dei Semi nella Compagnia del Giardinaggio. La soluzione migliore in questi casi è affidarsi ai semi. Difficilmente i vivai la proporranno: coltivata in piccoli vasetti dice poco perché non può svilupparsi bene, nessuno la comprerebbe…

      Mi piace

    • Non è un’iniziativa privata… ci si può iscrivere liberamente, solo che per quest’anno gli scambi son finiti. Comunque i semi sono importanti, soprattutto quando si comincia a costruire un giardino e si sta prendendo confidenza con il mondo vegetale. In un prossimo articolo vorrei dare qualche dritta agli “scambisti”

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...