Le mie clematis

Con le clematis la mia storia è stata travagliata. Appena ho avuto pezzetto di terra tutto mio ho subito cercato di coltivarne alcune specie ma le condizioni non erano propizie: il giardino era ancora spoglio e troppo soleggiato perciò non riuscivo ad ombreggiare in modo adeguato la parte inferiore delle piante. Aggiungiamoci che, per inesperienza, non scavavo buche sufficientemente profonde, e aggiungiamoci ancora la mia cagnetta che a quei tempi era una cucciola, e aveva scelto come passatempo preferito proprio quello di estirpare giovani clematis… insomma, fallimento completo.

Così sono trascorsi almeno 6-7 anni prima che mi decidessi a ritentare. L’ho fatto con una clematis montana, una taleina regalata da una cara amica che ha iniziato subito a scalare uno dei muri di confine alto circa 4 metri.

P1330607

Clematis montana

E’ una pianta decisamente vigorosa e affidabile, in questi anni non l’ho mai potata e adesso è enorme, esplode in un’unica fioritura spettacolare  che si protrae per una quindicina di giorni partendo da metà aprile. E’ anche leggermente profumata.

Invece le clematis successive sono arrivate grazie ad un “gruppo d’acquisto”.
Due amiche che forse conoscete perché hanno scritto con me ne Il giardino svelato: Daniela e Madalina mi hanno convinta a ritentare con le “clem” dandomi preziosi consigli sull’impianto, così mi sono sbizzarrita girovagando tra le offerte di un noto vivaista tedesco.

La famosa regola del “piede all’ombra, testa al sole” è abbastanza facile da mettere in pratica ombreggiando l’apparato radicale con qualche erbacea non troppo sviluppata, oppure con un vaso, ma spesso non è sufficiente.
Per avere piante rigogliose le radici devono affondare in un terreno fresco, umido ed abbastanza drenato, il colletto deve essere interrato  di almeno 10 cm in modo che le radici siano molto basse rispetto al livello del suolo e in estate siano protette da caldo e  siccità.

Armata di martello demolitore per riuscire a scavare tra le macerie edili che normalmente trovo lungo i muri perimetrali sono riuscita a ricavare buche profonde 40-50 cm che ho riempito con compost, terriccio, un po’ di stallattico e una manciata di cornunghia.

clematis-P1470104

Le due clematis viticella Julia Correvon e Betty Corning

Le due clematis viticella fioriscono entrambe a giugno, per sostenerle ho usato il solito filo di nylon ma ultimamente sto utilizzando con ottimi risultati anche la rete per i piselli che si trova facilmente nei consorzi agrari. Ne ho reperita una di colore bianco che qui è perfetta perché risulta quasi invisibile.

clematis-P1470254

Primo piano di Betty Corning con le sue campanelline svolazzanti

clematis-P1470038

Inserisci una didascalia Mme Julia Correvon

Di Julia Correvon mi piace il colore intenso, ha una fioritura lunga e copiosa nel mese di giugno che si ripete, seppure in forma più contenuta, a settembre/ottobre.
Vive in un grande vaso di plastica situato in una zona ombrosa, ovviamente la pianta si è sviluppata soprattutto nella zona esposta al sole ma è davvero molto vigorosa e conto di farle scalare una grondaia cercando di fornirle qualche appiglio.

clematis-P1470487

Clematis Viorna Sonnette

La delicata clematis Sonnette si arrampica invece su un archetto insieme a una rosa bianca che per ora stenta a decollare, la scena è tutta sua, almeno per quest’anno…

clematis-aromatica-P1420201

Clematis aromatica

clematis-aromatica-P1420199

E infine la Clematis aromatica che per me è stata una vera sorpresa.
I fiori sono minuti ma numerosissimi e fiorisce a profusione per più di due mesi a partire da giugno intrufolandosi tra le foglioline di un viburno fragrans a fioritura invernale.
E’ una clematis profumata, il suo aroma ricorda quello di una pasticceria: vaniglia, mandorla, e una nota di garofano. Ha uno sviluppo contenuto perciò si presta facilmente ad essere coltivata in vaso.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...