A proposito di tappezzanti

(Laura Caratti)

Uno dei primi problemi che ho dovuto affrontare quando ho deciso di volere un giardino è stato quello di tenere a freno gramigna e piante infestanti. Non uso volentieri i diserbanti, che siano più o meno selettivi presentano sempre un lungo bugiardino, il che vuol dire che tanto innocui non sono… e, dopo anni di uso indiscriminato, si è capito che è meglio stare alla larga anche dal famoso glifosato.
Quindi niente diserbanti, però rispondo alla forza e alla prepotenza di certe erbacce con piante altrettanto forti e invadenti, partiamo dal mazus reptans che si vede nella foto in basso.

Mazus-004
Mazus reptans – in fioritura 10 aprile

Ne ho già parlato nel libro “Il giardino svelato” perciò non mi soffermo oltre, la foto lo ritrae in una zona piuttosto soleggiata anche se è più adatto a zone umide ombrose.

Nella foto successiva l’erigeron karvinskianus, la foto è scattata nei giardini della Landriana dove viene utilizzato in massa alla base delle rose. Ha una fioritura continua da maggio a ottobre, adattabile e facile da abbinare ad altre piante crea una nuvola di graziose margheritine che il sole fa arrossire, ho notato che nelle posizioni più ombreggiate i fiori si mantengono quasi bianchi. Ideale per terreni ben drenati e posizioni soleggiate, nel mio giardino si dissemina facilmente.

Landriana-P1340528
erigeron karvinskianus – Landriana

e passiamo alla famigerata Houttuynia cordata, Daniela Della Torre ne ha parlato (male) nel libro. E’ entrata nel mio giardino a causa di un errato furto… ero in vacanza e ho notato questa pianta così carina, sana e vigorosa che aveva tappezzato una vasta zona in un parco pubblico, è stato più forte di me: una piccola talea non avrebbe recato danno.
Solo dopo qualche anno l’ho capita a fondo e ancora adesso devo estirparla in alcune aiuole dove avevo deciso di piantarla.
Ora risiede in un piccolo spazio blindato tra cemento e piastrelle, si propaga attraverso i suoi rizomi striscianti e fragili perciò è difficile riuscire ad estirparla. Spero di averla catturata e rinchiusa, ma la sorveglio onde evitare che vada in semenza.

P1470273-copia
Houttuynia cordata

Ed ecco alcuni sedum, li apprezzo sempre di più e ne faccio largo uso. Non sempre ne conosco i nomi: parecchi mi sono stati regalati dagli “amici dei fiori” come nel caso di questo sedum rupestre ‘Angelina’, un piccolo pezzetto mi era stato spedito in busta imbottita da Serena e da allora non mi ha più abbandonata, l’ho impiegato intorno al laghetto dove serviva una nota di colore.

P1470282-copia

Anche il sedum spurium ‘tricolor’ è compatto e ha dimensioni contenute perciò si presta a riempire i piccoli spazi intorno alla vasca dello stagno

P1470283-copia
Sedum spurium ‘Tricolor’

A chi volesse immergersi nel mondo dei sedum consiglio questo sito:
http://www.sedumphotos.net/

In un post precedente avevo parlato della Soleirolia, le sue foglioline minute si diffondono con gran velocità soprattutto nelle zone più ombrose. Non l’ho acquistata, mi è arrivata… era presente nel vaso di un arbusto comprato in un vivaio.

P1470278-copia
Soleirola

e per ultima ecco la lippia nodiflora, anche in questo caso si tratta di un piccolo furtarello, l’avevo adocchiata in un giardino francese e prenderne un pezzetto non ha recato alcun danno: è parecchio invadente e la sua crescita è velocissima. Si tratta di una tappezzante stolonifera abbastanza resistente alla siccità, predilige esposizioni in pieno sole. La utilizzo nel prato mescolata ad altre essenze in quanto sopporta anche il calpestio. Purtroppo in inverno perde tutte le sue foglioline: qui le temperature sono troppo basse, forse nel centro-sud Italia si hanno risultati diversi.

P1470276-copia
Lippia nodiflora (Phyla nodiflora)

Laura Caratti

Annunci

One thought on “A proposito di tappezzanti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...